mercoledì 23 febbraio 2011

E poi alle volte ti ritrovi ad ascoltare canzoni che ti spaventano...

Sono un peso per me stessa sono un vuoto a perdere
Sono diventata grande senza neanche accorgermene
e ora sono qui che guardo
che mi guardo crescere
la mia cellulite le mie nuove
consapevolezze (consapevolezze)

Quanto tempo che è passato senza che me ne accorgessi
quanti giorni sono stati, sono stati quasi eterni
quanta vita che ho vissuto inconsapevolmente
quanta vita che ho buttato, che ho buttato via per niente
(che ho buttato via per niente)

Sai ti dirò come mai
giro ancora per strada
vado a fare la spesa
ma non mi fermo più, a cercare qualcosa
qualche cosa di più , che alla fine poi ti tocca di pagare


Sono un'altra da me stessa, sono un vuoto a perdere
sono diventata questa, senza neanche accorgermene
ora sono qui che guardo
che mi guardo crescere la mia cellulite le mie nuove consapevolezze(consapevolezze)

Sai ti dirò come mai
giro ancora per strada
vado a fare la spesa
ma non mi fermo più, mentre vado a cercare quello che non c'è più
perchè il tempo ha cambiato le persone,
ma non mi fermo più
mentre vado a cercare quello che non c'è più
perchè il tempo ha cambiato le persone

Sono un'altra da me stessa
sono un vuoto a perdere
sono diventata questa

3 commenti:

  1. ma chi è che canta 'sta lagna sfigatissima!!!
    ma davvero dice: ti tocca DI pagare!!!
    solo per questo non andrebbe ascoltata!
    dai miri! forza forza!
    va bene avere dei pensieri negativi per i fatti propri ma se ti becchi 'ste lagne alla radio CAMBIA!

    RispondiElimina
  2. concordo con Plotina!

    RispondiElimina
  3. ma nuuuuuuuuuuuuuuu ma che dite!?!?!?

    E' bellisssssssssssssssssima!

    E poi l'ha scritta Vasco!

    :D

    e cmq il messaggio non è mica negativo, ANZI!

    RispondiElimina