lunedì 28 novembre 2011

se continua così diventa una malattia.

Alle volte mi chiedo se sarò mai in grado di innamorarmi di nuovo.

Nonostante mi farei fare il "pelo e contro pelo" da Mr S. devo dire che se poi lo immagino mentre mi tocca le mani o mi bacia in pubblico o passare del tempo in casa mia insieme RABBRIVIDISCO.

Mi rendo seriamente conto che non sono per niente in grado di passare del tempo con un uomo.

Fondamentalmente sono timida e se non scatta subito la "scintilla" o non sono ubriaca è difficile che mi lasci andare.

O forse la colpa è solo dovuta al fatto che non interagisco con un uomo da quasi due anni....e che cmq tutte le mie brevi storie sono durate troppo poco per conoscere veramente qualcuno.

Alle volte vorrei svegliarmi già 60 enne con figli e nipoti, non mi importa come ci sono arrivata mi basterebbe evitare lo stress dei primi incontri.....che sono proprio quelli che mi fregano.

Oddio che mi fregano....è anche vero che nessuno mi ha mai invitata a cena o un aperitivo perchè era interessato a me.

Tra poco saranno 12 anni che non ho una vera relazione e 9 anni che non ho un fidanzato nella mia città. Non male eh?

E torno a dire che non sono una cessa e manco una persona poco piacevole...eppure sembrerebbe che io gli uomini li spaventi. O come diceva un mio "amico".......- il tuo errore è che te li fai tutti amici -

Ma forse è anche vero che sabato ero al parco L'UNICA DONNA in mezzo a 6 uomini ed i loro relativi cani eppure NIENTE DI NIENTE l'unico che mi parlava era quel pezzo di manzo di Mr B., peccato che sia felicmente sposato e con 3 figli! e porca di quella miseriaccia ladra.

Io so solo che ad un certo punto li ho sentiti parlare di DENTIERE! oh avete 40 anni mica 90! La maggior parte di Voi è single c'è una ragazza davanti a Voi e Voi che fate?!
Parlare di dentiere!!!!

Per concludere il siparietto felice sono arrivati 4 pirla (spuntati da non si sa dove) sui 30/35 CON LE MACCHININE RADIOCOMANDATE!!!!!!!!

Ma io come posso sperare di poter copulare o passare al prossimo livello se in giro c'è solo gente così???
Ma questa gente con che razza di madri è cresciuta? Come hanno fatto a venir su così?

come può un UOMO di 30/40 anni pensare ancora a giocare con delle rumorosissime macchine o farsi le canne? Posso capire giocare con le macchinine se hai un bambino dietro ma tra amici sinceramente NO!

12 commenti:

  1. bello il nuovo look del tuo blog!
    molto intimo!

    gli uomini sono un DISASTRO!
    hanno 3 fasi di sviluppo:
    dagli 0 ai 18
    dai 19 ai 45
    dai 45 in poi

    dentro a quelle fasi restano immutati. prendi un ventenne e prendi un quarantenne e non cambia niente!

    mio marito ha 35 anni, quindi è ancora alla fase dei ventenni...

    RispondiElimina
  2. solo che se ti fanno certe cazzate i 20enni hai la scusatente dell'età....ma a 40, che scusante hai?
    Babbabia!!!

    RispondiElimina
  3. Permetti un commento serio da uno che i maschi li consosce bene? Ci sono i maschi che tra le loro priorità hanno il metter su famiglia: quelli entro i 30 anni si sposano e, se tutto va bene, vanno fuori mercato.

    Verso i 40 trovi per lo più o maschi che non hanno nessuna intenzione di crescere (leggi auto telecomandate e canne) o maschi che sono stati scottati dal matrimonio (spesso le due categorie coincidono) . In entrambi i casi sono poco interessati ad una relazione, al limite possono essere interessati a cose molto più futili (ancorchè piacevoli), da fare con femmine altrettanto futili. Purtroppo (escludendo i colpi di fulmine) la vita va così.

    RispondiElimina
  4. OLD il tuo discorso non fa una piega infatti io dico sempre che quelli rimasti sono gli scarti. Brutto a dirsi ma la penso così. Il punto che conosco tantissime altre ragazze nella mia condizione che escono tutte le sere a differenza mia che non esco mai (e per fortuna/purtroppo è vero) ed in giro incontrano solo della gran merda.
    E' che io ho il lanternino...nella mia vita ho sempre e solo perso tempo dietro a dei cretini (cosa che purtroppo ho scoperto sempre troppo tardi).

    RispondiElimina
  5. ... e ti suggerisco di pensare che è probabile che la densità di cretini non vari nel tempo (includendo nel novero anche me stesso, sia chiaro)

    RispondiElimina
  6. eh so anche quello. Porca zozza!

    RispondiElimina
  7. stavo per risponderti con una battuta. Poi mio è balenato in testa un pensiero serio: le donne che hanno avuto un ruolo nella mia vita di adulto non sono molte, le posso contare con le dita di una mano, o poco più. Di tutte, anche di quelle con cui il distacco è stato traumatico, conservo un buon ricordo ed il rimpianto di non essere rimasto in contatto con loro. Ma si sa, quando le strade divergono, divergono!

    RispondiElimina
  8. io ho sempre cercato di mantenere dei buoni rapporti con gli uomini che nella mia vita hanno avuto un ruolo importante. Ma con tanti purtroppo è stato tempo perso. Un po' per loro stupida o per quella delle loro rispettive fidanzate / mogli.

    RispondiElimina
  9. Io no, spesso ho preferito un taglio netto e definitivo. E comunque in effetti quando subentrano altri affetti la presenza, sia pur discreta, degli ex può diventare ingombrante.

    RispondiElimina
  10. solo quando la controparte è altamente insicura e possessiva.

    RispondiElimina
  11. Miranda, le due cose vanno a braccetto, in ognuno di noi c'è una base di insicurezza, e di certo la aleatorietà dei sentimenti non può non amplificarla. E la possessività ne è solo una conseguenza.

    Perfino io, che mi reputo ormai "oltre", ho a volte difficoltà ad accettare alcune cose. Ovvero le accetto razionalmente ma sento di star facendo uno sforzo notevole per controllarmi a livello emotivo.

    Ma sarebbe un discorso lungo.

    RispondiElimina